You are currently viewing Il Green deal costerà alla Russia “oltre un miliardo di euro l’anno”

Il Green deal costerà alla Russia “oltre un miliardo di euro l’anno”

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Ambiente
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

Il Green deal costerà caro alle aziende russe che esportano verso l’Unione europea, per la precisione 1,1 miliardi di euro all’anno. A riportare la stima è la testata web Rbc, che ha calcolato gli effetti sull’economia russa del nuovo meccanismo Ue di adeguamento del carbonio alle frontiere annunciato lo scorso 14 luglio dalla Commissione europea. I campioni dell’export russo dovranno scontrarsi con la nuova tassa sulle emissioni di gas serra introdotta da Bruxelles per garantire che i piani europei per il clima non si traducano nella delocalizzazione dell’inquinamento nei Paesi che, come la Russia, hanno norme ben più blande in materia di rispetto dell’ambiente. 

Il nuovo meccanismo Ue fisserà un prezzo delle emissioni di Co2 per le importazioni di determinati prodotti. La tassa – riporta il Moscow Times basandosi sui calcoli di Rbc – si applicherà a quasi 7 miliardi di euro di esportazioni russe, pari al 7,3% delle esportazioni totali di Mosca verso l’Ue nel 2020. L’imposta dovrebbe ammontare al 16% del valore delle merci importate, ovvero 1,1 miliardi di euro.

Lascia un commento