You are currently viewing All’Italia il primo finanziamento “sostenibile” della Banca europea per gli investimenti

All’Italia il primo finanziamento “sostenibile” della Banca europea per gli investimenti

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Ambiente
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

E’ un finanziamento che si potrebbe definire storico, perché il primo emesso dalla Banca europea per gli investimenti con un collegamento ben preciso alla sostenibilità ambientale, per la precisione alla riduzione delle emissioni di Co2 in ambito energetico. E per l’Italia ha un valore doppio dato che ad accaparrarselo è stata E-Distribuzione, una società del gruppo Enel, che ha sottoscritto con la Bei la prima tranche di un finanziamento da 600 milioni per il progetto E-Grid.

L’investimento, si pone come primo obiettivo “la riduzione delle emissioni dirette di gas serra (Scope 1), in linea con il Sustainable Development Goal (SDG) 13 delle Nazioni Unite” e “misurato in grammi di Co2 equivalenti per kWh, pari o inferiore a 148 gCo2 eq/kWh entro il 2023”, si legge in una nota della Bei. Sulla base del raggiungimento di questo target, “l’accordo prevede un meccanismo step-up/step-down che attiverà un aggiustamento del margine”.

L’accordo “supporterà l’avvio degli investimenti di E-Distribuzione, per il progetto e-Grid, finalizzato al rinnovamento e allo sviluppo della rete, all’incremento della resilienza climatica e all’aggiornamento tecnologico che consentirà di migliorare la qualità del servizio elettrico e accelerare la transizione energetica permettendo alla rete di ospitare una quota crescente di capacità di generazione rinnovabile e mobilità elettrica e aprendo il sistema a una serie di servizi innovativi per i consumatori e, infine, riducendo l’esposizione al rischio legato ai cambiamenti climatici”, conclude la nota.

Lascia un commento